Sale marino morto rispetto al sale di epsom

I sali del Mar Morto ed Epsom beneficiano di specifiche condizioni cutanee e neuromuscolari quando vengono applicate esternamente attraverso la climatoterapia e le acque salate, secondo l’Università di Maryland Medical Center (UMMC). Entrambi i tipi di sali forniscono elementi nutrizionali che assorbono attraverso la pelle. Mentre i nutrienti forniti variano in funzione del tipo di sale, entrambi i sali beneficiano di condizioni simili nella ricerca preliminare.

Formazione del sale

Il professore di Cornell University Bill White descrive come il risciacquo delle rocce dagli oceani scioglie sali marini minerali e rilascia questi sali nell’acqua durante un processo chiamato weatherization. L’attività vulcanica contribuisce allo sviluppo di composti di zolfo, cloro e lava alle sorgenti di acqua naturale in alcune aree. L’evaporazione di acque salate e acque oceaniche produce sali minerali naturali.

Composizione

Sali del Mar Morto e sali Epsom variano nella fonte e nella composizione. I sali di Epsom, originariamente resi famosi dai bagni minerali di Epsom, in Inghilterra, possono essere derivati ​​da una varietà di fonti naturali, tuttavia i sali minerali del Mar Morto devono provenire dal Mar Morto, un lago salino situato a 400 metri sotto il livello del mare in Israele. I sali di Epsom contengono elevati livelli di magnesio e solfati, mentre i sali minerali del Mar Morto contengono elevati livelli di magnesio, potassio, cloruro di calcio, sodio e bromuro.

Uso

Sali del Mar Morto e Sali Epsom forniscono elementi nutritivi per assorbimento dalla pelle. Gli individui visitano il Mar Morto per sperimentare bagni di fango e immergersi nelle acque ricche di minerali. Le case e gli ospedali utilizzano anche bagni di sale del Mar Morto e Epsom nel trattamento della pelle e delle condizioni muscolari. Mentre la ricerca supporta l’uso esterno dei sali del Mar Morto e dei sali Epsom, secondo l’UMMC, richiedere sempre il consiglio del proprio medico prima di selezionare un trattamento.

Benefici

Sia i mari del Mar Morto che quelli di Epsom dimostrano i benefici terapeutici. I medici israeliani prescrivono i bagni di sale del Mar Morto per la disintossicazione, l’artrite, i reumatismi, la fibromialgia e la psoriasi. La climatoterapia, la combinazione della terapia con acqua del Mar Morto con trattamenti solari, riduce i sintomi dell’eczema. L’Università del Maryland Medical Center afferma che lo zolfo si immerge, tra cui le sorgenti di zolfo ei bagni di sale Epsom, riducono i sintomi dell’osteoartrite, dell’artrite reumatoide, dell’artrite psoriasica, della psoriasi, dell’eczema, della forfora e delle verruche.

Avvertenze

Seguire sempre le precauzioni di sicurezza quando si assorbe nel Mar Morto, una sorgente minerale, una sorgente di zolfo o un bagno di sale in Epsom o nel Mar Morto. Usare cautela quando entri o esce da qualsiasi corpo d’acqua, inclusa la vasca. Evitare l’acqua troppo calda. Evitare i bagni di sale Epsom se siete sensibili allo zolfo. Usi sempre cautela, in quanto la sensibilità cutanea, eruzioni cutanee, reazioni allergiche e disturbi respiratori possono verificarsi in alcuni individui. Cercate il consiglio del proprio medico prima di applicare la terapia salata del sale del Mar Morto o di Epsom.