Dieta per evitare gonfiori

Bloating si verifica quando l’aria o il fluido si accumulano nella zona addominale, causando scomoda pienezza, pressione e / o dolore. Numerosi fattori possono contribuire a gonfiore, inclusi stress, ansia, fumo, malattie digestive, sindrome dell’intestino irritabile e certi alimenti. Le tue abitudini alimentari possono anche svolgere un ruolo. Se i sintomi sono gravi o persistenti, rivolgersi al proprio medico. In caso contrario, modificare il tuo stile di vita alimentare può fornire un utile rimedio.

L’accoppiamento connesso a gas deriva dalla ripartizione di alimenti non digeriti, da alimenti contenenti carboidrati non assorbibili e gas inghiottito. Se il tuo corpo manca dell’enzima lattasi, per esempio, si può verificare gas e gonfiore dopo aver consumato prodotti lattiero-caseari. In un’intervista con “Good Morning America”, il dottor Mehmet Oz ha spiegato che l’80 per cento del gonfiore è causato dal processo digestivo e il 20 per cento dal gas che consumi. Mangiare rapidamente, mangiare e mangiare durante i tempi emozionali tesi può causare la deglutizione dell’aria o la pressione esagerata sul tratto digestivo. Gli alimenti grassi possono innescare gonfiore ritardando lo svuotamento dello stomaco.

Gli alimenti influenzano le persone in modo diverso. I comuni colpevoli di gas e di bloccaggio comprendono, però, cibi grassi, come carni fritte, pizza di peperoni e patatine fritte, dolcificanti artificiali come sorbitolo, fagioli, mele, pere, pesche e verdure crocifere, come cavoli, broccoli e cavoli di Bruxelles. Le bevande gassate possono causare gonfiore, a causa della deglutizione dell’aria in eccesso. Se sei sensibile ad un alimento particolare, si può verificare gonfiori e altri sintomi digestivi dopo averlo consumato. Le sensibilità comuni includono i prodotti lattiero-caseari, il grano e il glutine, una proteina trovata in frumento, orzo e segale. Evitare cibi salati, come zuppa di scatola, patatine fritte, pretzelle, cracker, antipasti congelati e carni e formaggi trasformati che possono innescare gonfiore e peggiorare la ritenzione idrica relativa alla sindrome premestruale.

Oltre ad evitare i cibi che contribuiscono ai vostri sintomi, altri possono aiutare a prevenire o ridurre il gonfiore. I probiotici, i batteri “amichevoli” in yogurt, kefir e alimenti fermentati, possono aiutare a gestire i sintomi delle condizioni associate alla gonfiore, come la diarrea, la malattia di Crohn, la colite, l’IBS, le ulcere e l’infiammazione cronica dello stomaco. Cibi ricchi di fibre, come lino, legumi e cereali integrali, possono contribuire a stimolare i movimenti intestinali e ridurre il gonfiore legato alla costipazione. La cottura e la sbucciatura di frutta e verdura, come mele, pere e patate, riducono le proprietà che causano gas. Frutta e verdure meno suscettibili di innescare gonfiori includono mirtilli, fragole, ciliegie, peperoni, funghi, carote e castagne d’acqua. I pesci di acqua fredda, come il salmone, l’ippoglosso e il tonno, forniscono grassi antiinfiammatori, noti come acidi grassi omega-3. Per ridurre il gonfiore legato a cibi grassi, sostituire le carni grasse e fritte per i pesci freddi o grigliati di acqua fredda. Olio e olio di canola forniscono alternative utili al burro, alla margarina e all’accelerazione. Se sei sensibile al frumento o al glutine, consuma riso bruno, riso selvatico, popcorn e pane senza glutine e cereali.

Cambiare il modo di mangiare può anche impedire il gonfiore. Rallentare il ritmo di mangiare e bere da occhiali piuttosto che attraverso cannucce. Provate esercizi di rilassamento, come esercizi di respirazione, passeggiate, meditazione e ascolto di musica morbida, prima di pasti per facilitare l’ansia e lo stress. Quando possibile, mangiare in un’atmosfera piacevole e calma, priva di distrazioni, come i telefoni cellulari e il rumore televisivo. Dare una quantità adeguata di cibo sul piatto e posizionare la forchetta tra i pasti può incoraggiare la lenta alimentazione e prevenire l’eccesso di cibo. Se consumi attualmente una dieta a basso contenuto di fibre, provate ad aumentare gradualmente l’assunzione di fibre per consentire al tuo sistema digestivo di regolare il tempo. Rimanendo correttamente idratato dall’acqua potabile per tutto il giorno può aiutare il corpo a sciacquare i liquidi in eccesso attraverso l’urina.

Cause dietetiche

Problema alimentari

Alimenti utili

Abitudini alimentari