I pericoli cheerleading competitivi

Cheerleading ora è considerato uno sport competitivo e anche uno dei più pericolosi attività di scuola ricreativa, secondo il Centro nazionale di ricerca catastrofica di lesioni sportive. Le routine di concorrenza che compiono corse di gara che includono pericoli pericolosi e complicati movimenti di ginnastica sono in aumento. Poiché le storditi diventano più complicate, i rischi ei pericoli aumentano. Mentre l’Associazione Americana dei Coaches e degli Amministratori Cheerleading ha descritto linee guida sulla sicurezza, gli incidenti sono ancora verificatisi.

Lesioni catastrofiche

Il Centro nazionale per la ricerca catastrofica di lesioni sportive ha rilevato che il 56 per cento delle lesioni catastrofiche agli atleti femminili tra il 1982 e il 2007 erano legati alla cheerleading. Ci sono stati due feriti fatali, 13 lesioni che hanno portato alla paralisi e 29 gravi lesioni alla testa o lesioni spinali senza paralisi. Nel rapporto NCCSI generato nel 2009, il cheerleading ha rappresentato oltre il 70 per cento delle lesioni catastrofiche a livello universitario e quasi il 50 per cento nelle scuole superiori. Le lesioni più gravi si verificano al collo, alla testa, al cranio, alla colonna vertebrale e al viso e si verificano durante le stordie di piramide e le gocce di basket.

Lesioni comuni

Poiché le prove di tiro cheerleading diventano più esigenti nei concorsi e sui margini delle manifestazioni atletiche, vengono riportate ulteriori ferite. Dal 1990 al 2002, le visite di emergenza relative alla cheerleading sono più che raddoppiate da 10.900 a quasi 23.000. Più del 70 per cento di tutte le lesioni cheerleader sono state sprains e ceppi e i cheerleaders sono stati trattati e rilasciati senza complicazioni gravi, secondo il NCCSI.

Prevenire lesioni

Molte organizzazioni cheerleading convengono che la maggior parte delle lesioni si verificano a causa della mancanza di formazione. Terry Zeigler di SportsMD afferma che una delle principali ragioni di infortuni si verifica è perché gli allenatori che non sono certificati in ginnastica, storditi e cadaveri spesso sovrappongono squadre cheerleading. Per prevenire gli incidenti, le associazioni di collegi sono richieste dall’Associazione Americana dei Coaching e Consiglieri Cheerleading (AACCA) per essere allenati da professionisti qualificati e certificati e le ragazze devono essere condizionate e pronte per gli stunt ai quali sono invitati a svolgere. Le squadre devono eseguire solo le linee guida pubblicate da organizzazioni cheerate a livello nazionale, come l’AACCA. Il riscaldamento e l’allungamento sono indispensabili prima e dopo le sessioni di allenamento.

Linee guida sulla sicurezza

L’AACCA pubblica linee guida di sicurezza per prevenire le lesioni. Alcune linee guida comprendono la garanzia che il riconoscimento è obbligatorio per tutte le squadre durante le prove, che nessun cheerleader è autorizzato ad impegnarsi in una partita con l’intenzione di essere catturati o sbarcati in una posizione invertita e che tutti gli storditi devono essere approvati da un allenatore addestrato. Seguire queste linee guida riduce le distorsioni e le contusioni e le lesioni catastrofiche.