Effetti della curcuma sulla memoria

Circa il 15 per cento degli uomini e l’11 per cento delle donne di 65 anni e più hanno un certo grado di compromissione moderata o grave della memoria, secondo il Federal Interagency Forum sulle statistiche di invecchiamento. Non solo la perdita di memoria che affligge i malati e le loro famiglie, pone le persone a un rischio maggiore per entrare in una casa di cura. Molte persone si rivolgono a medicina alternativa e complementare, con la speranza di aumentare la loro capacità di memoria, mentre la curcuma è un integratore che potrebbe avere benefici per la crescita della memoria. Consultare sempre un medico prima di prendere un supplemento.

La curcuma è una pianta nativa dell’India meridionale e dell’Indonesia, con steli bolliti, secchi e schiacciati in una polvere e utilizzati in curry e senape gialla. Un estratto dalla radice curcuma, noto come curcumina, è stato studiato per la sua capacità di migliorare una varietà di disturbi della salute, inclusa la malattia di Alzheimer. Il curcum sembra avere proprietà antiossidanti, il che significa che potrebbe ridurre l’infiammazione e il gonfiore. I residenti dell’India, che usano grandi quantità di curcuma nella loro dieta, hanno i tassi più bassi di Alzheimer nel mondo, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La maggior parte degli adulti sperimenta momenti di perdita di memoria in quanto invecchiano, come dimenticare dove hanno messo le chiavi dell’auto. Altri potrebbero subire una lieve cognizione compromessa, una malattia che colpisce la memoria, ma è ancora relativamente lieve, anche se può crescere gradualmente peggio. I suoi sintomi includono difficoltà a ricordare i fatti recentemente appresi e l’incapacità di acquisire nuove informazioni. Le forme più gravi di compromissione della memoria includono la demenza e la malattia di Alzheimer, una condizione progressivamente debilitante che lentamente distrugge le capacità di memoria e di pensiero.

Si ritiene che le placche beta-amiloide nel cervello così come lo stress ossidativo, i radicali liberi nocivi e l’infiammazione sono tutti componenti chiave nello sviluppo di problemi di memoria, in particolare in relazione alla malattia di Alzheimer. Uno studio pubblicato nel settembre 2010 nella rivista “Neuroscience” ha fornito estratti di curcumina ai ratti con placche di amiloide beta e ha scoperto che la curcumina ha migliorato l’apprendimento spaziale e la memoria.

Curcumin potrebbe avere benefici per la perdita di memoria non-Alzheimer pure. I risultati pubblicati nel numero di maggio 2010 di “Farmacologia, Biochimica e Comportamento” hanno dimostrato che gli estratti di curcumina hanno contribuito a migliorare l’apprendimento e la memoria spaziale, nonché la concentrazione dei neurotrasmettitori del cervello nei ratti di invecchiamento sani. Uno studio del 2009 pubblicato in “Neuropharmacology” ha anche dimostrato che la curcumina ha invertito la cognizione compromessa nei topi da laboratorio causata da stress cronico e apprendimento e memoria negli animali.

Non ci sono effetti collaterali importanti associati al normale consumo di curcuma. Dose più elevate possono aumentare la vostra temperatura corporea e aumentare l’acido ossalico nelle urine, che è un problema se sei soggetto a calcoli renali. Anche se l’uso a lungo termine degli estratti di curcuma non è stato studiato negli esseri umani, l’autore e il medico, il dottor Ray Sahelian, affermano che è possibile prendere una o tre capsule curcuma ogni giorno senza problemi significativi. Si stima che le persone in India consumano circa 2 grammi di curcuma al giorno.

Identificazione

Significato

Il morbo di Alzheimer

Altri benefici di memoria

considerazioni