Creatina e artrite

La creatina è un aminoacido a base di azoto che si verifica naturalmente negli animali e viene utilizzato per fornire energia ai tessuti muscolari. In quanto tale, la carne di tutti gli animali è una buona fonte di creatina, anche se è anche fatta dal fegato, dai reni e dal pancreas. I bodybuilder e altri atleti generalmente integrano con la creatina negli sforzi per costruire forza e massa muscolare. La creatina non riduce il dolore e l’infiammazione dell’artrite, ma può essere utile per combattere la perdita di massa muscolare associata all’artrite, in particolare all’artrite reumatoide.

Creatina

La creatina è stata isolata negli anni ’30 dagli scienziati francesi, che l’hanno riconosciuta come una componente principale del muscolo scheletrico. È stato poi scoperto che la creatina viene convertita in fosfocreatina e conservata nel muscolo fino a quando l’esercizio ad alta intensità non fa sì che venga ulteriormente convertito in ATP, che è la principale fonte di energia nel tuo corpo. Così, la creatina dà i tuoi muscoli all’energia in momenti di intensa attività, come il sprint o il sollevamento di pesi pesanti. La creatina è fatta nel tuo corpo dagli aminoacidi arginina, glicina e metionina, e circa il 95 per cento viene trasportato nei muscoli scheletrici per lo stoccaggio, secondo “Advanced Nutrition and Human Metabolism”. I vegetariani tendono ad avere meno creatina nei loro corpi.

Creatina e Artrite

La creatina provoca modesti incrementi di resistenza nelle persone con una varietà di disturbi neuromuscolari e degenerativi, tra cui distrofia muscolare, malattia di Huntington, malattia di Parkinson, insufficienza cardiaca congestizia e artrite reumatoide, come indicato da “Natural Herb Standard & Supplement Reference: Clinical Reviews Based on Evidence “. La perdita del muscolo è un comune effetto collaterale dell’artrite reumatoide a causa del dolore associato al movimento. Se non usi regolarmente i muscoli, si atrofia o diventa più debole e più debole. Come tale, la creatina aiuta a ridurre l’atrofia muscolare e costruire il muscolo con l’esercizio leggero, ma non riduce il dolore, l’infiammazione o la degenerazione della cartilagine comunemente visto con i vari tipi di artrite.

Precauzioni

Ci sono state preoccupazioni che l’integrazione della creatina può portare a diarrea, disidratazione, sintomi asmatici, danni ai reni e riduzione della funzionalità epatica, ma un’ampia ricerca negli ultimi dieci anni ha mostrato fino a 20 g al giorno è molto sicuro e privo di effetti negativi per la salute La “Guida ai Supplementi Nutrizionali”. Se si dispone di artrite e sta assumendo farmaci antiinfiammatori non steroidei come ibuprofene o naproxen, tuttavia, non si deve assumere la creatina in quanto aumenta il rischio di danni al tessuto e alle articolazioni. Consultare il medico prima di intraprendere l’integrazione della creatina.

Altri rimedi naturali per l’artrite

La creatina non affronta direttamente i sintomi primari dell’artrite, anche se altri integratori naturali fanno. Ad esempio, il glucosamina solfato, la condroitina, la MSM e l’acido ialuronico hanno dimostrato di mitigare una varietà di sintomi artritici, come l’infiammazione, il dolore, la mancanza di lubrificazione e danni alla cartilagine, secondo il “Mayo Clinic Book of Alternative Medicine”. Parlare con il tuo medico di base per i rimedi naturali per l’artrite e quali possono essere appropriati per te.