Alimenti ad alto contenuto di fibre per la gestione di diverticolosi e diverticolite

Diverticula sono piccoli sacchetti bulbo che possono svilupparsi ovunque nel tuo sistema digestivo, ma sono più comunemente presenti nel grande intestino. Quando hai diverticula, la condizione è conosciuta come diverticolosi. Questa condizione può portare a diverticolite, che è l’infiammazione della diverticolula. I sintomi della diverticolite possono includere gravi dolori addominali, febbre, nausea e cambiamenti nelle abitudini intestinali. Una dieta a bassa fibra è un fattore di rischio per entrambe le condizioni e una dieta ricca di fibre può aiutare a prevenire e gestire i sintomi della malattia diverticolare.

Frutta e verdura

La fibra dietetica include tutti i tipi di pianta per cui il tuo corpo non può assorbire o digerire. Quasi tutti i frutti e le verdure sono buone fonti. Una mezza tazza di lamponi, more, piselli, spinaci cotti o collard, broccoli o carote, fornisce almeno 3 grammi di fibra alimentare, secondo le linee guida dietetiche 2010 del Dipartimento di Salute e Servizi Umani degli Stati Uniti. Altre buone fonti sono cavolo, mele, pere, arance e zucca. Inoltre, la maggior parte delle frutta e delle verdure sono basse in calorie e come tali possono aiutare nella gestione del peso, l’obesità aumenta il rischio di diverticolosi e diverticolite.

Grani interi

Gli individui che mangiano più grani interi tendono ad avere un rischio minore per diverticolulosi e diverticolite, secondo l’Istituto Linus Pauling. I cereali integrali di alta fibra includono farina d’avena, pane integrale e pasta, cereali e orzo. Tuttavia, mentre stai soffrendo da un episodio di diverticolite, potrebbe essere necessario limitare l’assunzione di fibre per alcuni giorni. I grani raffinati, come il pane bianco, il riso bianco e la pasta raffinata, sono alternative a basso contenuto di fibre che possono essere scelte migliori in questo periodo di tempo.

Legumi

I legumi comprendono fagioli, piselli e lenticchie e possono promuovere la salute digestiva perché sono ricchi di fonti di fibre. Ogni 1/2 tazza di fagioli cotti, come i fagioli, le piante, i pinto, i reni e le lime, i piselli e le lenticchie, forniscono circa 5,6 – 9,6 grammi di fibra alimentare, secondo le linee guida dietetiche 2010 del Dipartimento di Salute e Servizi Umani. Sei a rischio maggiore per sviluppare diverticolulosi e diverticolite se la vostra dieta è alta in carne, secondo il Langone Medical Center. Fagioli, piselli e lenticchie sono buone alternative, proteine ​​vegetali.

Noci e arachidi

Secondo il Linus Pauling Institute Micronutrient Information Center, circa 1 grammo di mandorle fornisce 3,5 grammi di fibre alimentari e altri noci, come i noci del Brasile, i pecan, i pistacchi e le macadamie hanno circa 2 grammi per oncia. Le arachidi sono tecnicamente legumi, ma la nutrizione che forniscono è più simile a quella degli alberi. Dal momento che sono alte in calorie, mangiare solo noci e arachidi in moderazione per evitare un aumento del peso involontario e un rischio maggiore per episodi di diverticolite.