La caffeina causa vertigini?

La caffeina è una sostanza chimica trovata nella natura in piante come chicchi di caffè, foglie di tè e noci di cola. Può anche essere creata artificialmente e talvolta è aggiunta ai prodotti alimentari, inclusi molti soda. La caffeina è l’ingrediente principale degli stimolanti over-the-counter quali NoDoz e Caffedrine e nella maggior parte delle bevande energetiche come Red Bull. Caffè, tè, soda o altri stimolanti basati sulla caffeina servono come una spinta energetica a breve termine e possono aiutarti a mantenere l’allerta. Il consumo di caffeina può tuttavia avere effetti collaterali, tra cui vertigini.

Secondo MedlinePlus, una moderata quantità di caffè è di circa tre 8 oz. Tazze al giorno, o circa 250mg di caffeina. Questo è il numero da tenere a mente se bevi tè, soda o altre bevande energetiche. Dieci 8 oz. Tazze di caffè, o più di 750mg di caffeina al giorno, sarebbe troppo. Drugs.com dice che è possibile prendere circa 100 mg ogni 3-4 ore per bocca, che è simile alla raccomandazione del Mayo Clinic per un limite massimo di 600 mg al giorno. Gli individui reagiscono in modo diverso rispetto alla caffeina, in modo che si possa avere vertigini dopo aver consumato diverse bevande totali 400mg di caffeina, mentre qualcun altro può sentire gli effetti di una singola tazza di caffè e una terza persona potrebbe bere l’equivalente di sei o otto bicchieri di caffè senza sentire effetti significativi.

La vertigini, che alcune persone descrivono come capriccio, vertigini o instabilità, possono essere causati da movimenti, lesioni, farmaci o malattie. La caffeina, come il tabacco e altri stimolanti, riduce effettivamente il flusso sanguigno al cervello, per cui si può sentire capogiri se ingerisci un sacco di esso.

Le persone che hanno condizioni cardiovascolari, sindrome dell’intestino irritabile o un’ulcera o che sono inclini all’osteoporosi devono usare caffeina con cautela, se del tutto. Un grande effetto collaterale della caffeina è l’insonnia, perciò rimanere lontani dalle sostanze caffeinate più tardi durante il giorno. La caffeina è raramente dannosa, ma è possibile sovradosaggio su di esso. Poiché la tolleranza alla caffeina varia tantissimo, un sovradosaggio è identificato dai sintomi che produce, piuttosto che dalla quantità specifica consumata. Oltre alla vertigini, i sintomi di un sovradosaggio possono includere difficoltà respiratorie, convulsioni, diarrea, febbre, battito cardiaco irregolare, tosse e vomito. Se pensi di aver sovradosato di caffeina, non tentare di trattarlo da soli. Dovresti chiamare il 911 o il National Poison Control Center al numero 1-800-222-1222.

La caffeina può interagire con qualche altro farmaco. Può aumentare gli effetti – sia buoni che cattivi – di aspirina, clozapina e teofillina. Clozapina è usato per trattare la schizofrenia e la teofillina può essere prescritta per asma e altri disturbi respiratori. La caffeina potrebbe rendere il litio, usato nel trattamento del disturbo bipolare, meno efficace. Altri farmaci, tra cui Tagamet e contraccettivi orali, potrebbero migliorare gli effetti della caffeina.

Quanta caffeina è troppo

Caffeina e vertigini

Altri effetti collaterali della caffeina

Interazioni farmacologiche